Prodotti per capelli: MEDICEUTICALS,NIOXIN, BOSLEY, REVIVOGEN e molti altri!

La sensibilità del cuoio capelluto

sensibilita-cuioi-capelluto

Quando si parla di sensibilità del cuoio capelluto? Come riconoscerla e come curarla?

Già anche il cuoio capelluto può soffrire di sensibilità eccessiva!

Spesso ci dimentichiamo che il cuoio capelluto ha la medesima composizione della pelle del viso e del corpo e ,come queste ultime, anche il cuoio capelluto può sviluppare una sensibilità eccessiva. Può prudere, seccarsi o arrossarsi perché ogni giorno è esposto a diversi agenti aggressivi che ne possono provocare l’indebolimento.

Sono diverse le sensazioni che si possono provare sul cuoio capelluto quando presenta una eccessiva sensibilità: prurito, senso di secchezza, irritazione, arrossamento o può anche essere ipersensibile al tatto.

Può anche accadere che compaia della forfora perché ,di fatto, la flora fisiologica del cuoio capelluto , quando è sensibile, si destabilizza provocando la proliferazione di microorganismi che accelerano il processo di rinnovo cellulare provocando appunto la formazione della forfora.

Innanzitutto quali sono le cause della sensibilità del cuoio capelluto?

La sensibilità del cuoio capelluto può avere diverse origini:

  • Uno squilibrio nel processo di secrezione sebacea ( alterazione del naturale strato lipidico ) che provoca arrossamenti.
  • Inquinamento e stress possono comportare un arrossamento del cuoio capelluto a causa della formazione eccessiva di radicali liberi che alterano il naturale equilibrio del cuoio capelluto compromettendo l’attività del bulbo pilifero. Il risultato è una chioma spenta e poco luminosa e un cuoio capelluto che spesso prude.
  • Una dieta non bilanciata. Un eccesso di zuccheri o di grassi e una dieta povera di vitamine , sali minerali e nutrienti ricchi può determinare irritazioni a livello dell’epidermide e il cuoio capelluto, essendone parte , non ne è escluso.
  • Uno shampoo troppo aggressivo o non adatto ai nostri capelli può creare un forte disequilibrio, seccare la cute e dare luogo a arrossamenti , secchezza e irritazioni di vario tipo.
  • Uso troppo frequente di phon e piastre … il calore si sa non aiuta specie se si aggiunge ad una situazione già compromessa
  • L’esposizione al sole senza protezione ( eh sì anche capelli e cuoio capelluto dovrebbero essere protetti dai raggi UV )
  • L’acqua della piscina che presenta una grossa concentrazione di cloro può creare delle sensazioni di ipersensibilità

Come prevenire o trattare la sensibilità del cuoio capelluto?

Per ripristinare l’equilibrio fisiologico del cuoio capelluto il primo passo è sicuramente quello di usare uno shampoo delicato e per cuoio capelluto sensibile. Ci sono poi delle buoni abitudini che servono di sicuro per prevenire situazioni di eccessiva sensibilità o irritazione:

  1. mangiare sano arricchendo il menù di frutta e verdura e cibi poco conditi e leggeri
  2. bere molta acqua almeno 1 litro e mezzo al giorno ( no le bevande gassate zuccherate non vanno bene lo stesso 😃)
  3. imparare a gestire lo stress praticando dello sport, della meditazione e dedicandosi ad un hobby
  4. massaggiare regolarmente il cuoio capelluto per stimolare la circolazione sanguigna. non solo durante lo shampoo ma anche la sera davanti alla tv, dedicate qualche minuto a questo gesto aiuterà a rilassare la muscolatura e alleviare le tensioni accumulate durante il giorno
  5. non tenere i capelli legati troppo a lungo, lasciarli “respirare” durante la giornata.
  6. sotto il sole ricordate di indossare un capellino per proteggere i capelli o utilizzate degli olii nutrienti e protettivi

Qualche spunto sui prodotti più adatti lo trovate nel nostro shop cliccate qui!

Share this post



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI UNA DOMANDA DA FARE ? :-)

Scrivi la tua domanda e ti risponderemo in pochissimo tempo! :-)

Benvenuto! Come possiamo esserti utile?

Clicca INVIO per chattare